,

Torino Fashion Week | La moda d’avanguardia in scena sotto la Mole

Torino da tempo non è più unicamente città dell’auto, ma di quel passato ha custodito preziose forme creative che oggi ripropone in altri settori altrettanto capaci di innovazione, stile e ricerca.

Sino al 2 luglio il capoluogo piemontese è città della moda grazie a TFW – Torino Fashion Week, che negli spazi di Mrf di via Settembrini 164 ospita sfilate ed eventi. Sono oltre 60 gli stilisti ospiti per sette giorni di sfilate che hanno già avuto il tutto esaurito. TFW è un brand innovativo che unisce diverse forme creative legate alla ricerca estetica e stilistica. É il punto di incontro tra la moda, il design e la ricerca: settori che hanno reso famosa Torino nel mondo.

La location non è casuale: lo spazio Mrf, a Mirafiori ha ospitato la storia dell’auto e del design torinese e, come sottolineano gli organizzatori: «L’ex fabbrica è la cornice perfetta per questo evento che punta sulla creatività d’avanguardia e sullo stile inusuale per valorizzare i talenti emergenti e che intende enfatizzare la forza attrattiva della città, che il New York Times ha inserito tra le 52 da visitare nel 2016».

In passerella i protagonisti di una moda d’avanguardia; nomi spesso conosciuti, con una clientela di nicchia e una forte attenzione al concetto di artigianalità sposata alla ricerca e all’innovazione. Saranno inoltre fortemente coinvolti gli studenti dello Iaad – Istituto d’Arte Applicata e Design. Alcuni giovani creativi presenteranno la collezione “Contamination”. «Un’ottima occasione – afferma la direttrice Laura Milani – per la nostra università, poter avere un ruolo attivo nello sviluppo e nel recupero dell’immagine di Torino Moda, un’identità che nel tempo è andata scomparendo, ma che negli anni ’60-’70 ha portato al nostro territorio un indotto importante e nomi altisonanti nel panorama del fashion di quell’epoca».

Per maggiori informazioni visita il sito ufficiale di Torino fashion Week

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *